Glossario tecnico

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

 

Per rendere migliore la comprensione dei termini tecnici e non utilizzati all’interno del sito, ecco questo glossario tecnico che raccoglie al suo interno i termini legati al riscaldamento a pavimento e al riscaldamento in generale in modo che i contenuti siano quanto più chiari e precisi.
CALDAIA: è una delle componenti più importanti all’interno di qualsiasi impianto di riscaldamento. Essa ha il compito di trasformare l’energia dei combustibili in calore il quale viene poi successivamente diffuso nell’intero impianto al fine di riscaldare l’ambiente. Come gli impianti di riscaldamento, anche le caldaie si sono evolute nel tempo: all’inizio sfruttavano come combustibili la legna e il carbone per passare ai combustibili liquidi fino ad arrivare al gas.

CALORE: in termotecnica il calore è l’energia che si sposta dai punti più caldi a quelli più freddi fino al raggiungimento di un certo equilibrio.

COLLETTORI: essi sono situati solitamente nelle cassette incassate nelle pareti e altro non sono che delle valvole che permettono di regolare il flusso dell’acqua che va dalla caldaia alle tubazioni e viceversa. I collettori moderni sono realizzati in acciaio cromato e sono dotati anche di misuratori della portata dell’acqua.

CONVEZIONE: la diffusione per convezione è tipica del riscaldamento tradizionale. In questo modo i termosifoni riscaldano l’aria che, essendo più leggera, sale verso l’alto e spinge verso il basso l’aria fredda che è anche più pesante. In questo modo, si produce quell’effetto tipico del riscaldamento tradizionale che porta ad avere la testa calda e i piedi freddi.

Preventivi riscaldamento a pavimento

CORROSIONE: è uno dei problemi che si può verificare nel corso della vita di un impianto di riscaldamento a pavimento e può dipendere sia dalla bassa qualità dei tubi che dalla qualità dell’acqua potabile, così come da eventuali errori di montaggio.

ENERGIA RINNOVABILE: per energia rinnovabile si intende quella forma di energia prodotta da fonti rinnovabili come il sole, il vento, l’acqua. Oltre a non inquinare e ad essere inesauribile, l’energia rinnovabile non emette sostanze nocive ed è ecosostenibile, ovvero potrà essere utilizzata anche dalle generazioni future.

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO: per impianto si intende l’intero sistema che produce calore e lo distribuisce nell’ambiente circostante. Esso ha registrato un’evoluzione nel corso del tempo: dal camino ai termosifoni fino ai moderni riscaldamenti a pavimento.

IRRAGGIAMENTO: la diffusione per irraggiamento è quella tipica degli impianti di riscaldamento a pavimento. In questo caso, la trasmissione di calore non avviene tramite un contatto diretto e non ha bisogno di un mezzo (come l’aria) per propagarsi. La diffusione del calore per irraggiamento avviene tramite la produzione di onde elettromagnetiche.

Posa del massetto e riscaldamento a pavimento

Ecco un momento della posa del massetto sul riscaldamento a pavimento

MASSETTO: rappresenta una delle componenti più importanti dell’intero sistema di riscaldamento a pavimento. Il massetto è costituito da tre elementi: cemento, inerte (come sabbia o ghiaia) e acqua. Spesso a queste tre componenti vengono aggiunti anche degli additivi. La sua funzione è quella di livellare il pavimento, rendendo anche più stabile l’intero impianto. Tra l’altro, il massetto costituisce il vero elemento riscaldante dell’intero impianto: meno è spesso, più velocemente il calore si diffonderà all’interno dell’ambiente circostante.

PANNELLO RADIANTE: spesso si utilizza il termine pannello radiante per identificare l’intero sistema di riscaldamento a pavimento, a parete o a soffitto. Il pannello radiante è l’insieme delle tubazioni che vengono inserite sotto la superficie. Il pannello raggiunge una temperatura che è inferiore a quella corporea e che si aggira intorno ai 30°: in questo modo, si diffonde poco calore ma su tutta la superficie, ottenendo una distribuzione del calore più equa rispetto a quella dell’impianto tradizionale, garantendo così un maggior benessere.

PELLET: si tratta di un tipo di legno utilizzato per accendere la caldaia. Il pellet è costituito da segatura compressa in piccoli cilindri che presentano un basso contenuto di umidità, non hanno additivi, producono più calore  e meno cenere della classica legna.

PVC: è uno dei materiali più utilizzati nell’edilizia, in grado di essere modellato per stampaggio a caldo in modo da ricavarne la forma desiderata. E’ proprio la sua versatilità a renderla così utilizzata. Si tratta di una sorta di plastica riciclabile, molto utilizzata per la produzione di tubi per l’edilizia, profili per finestra, cavi elettrici. Nel caso del riscaldamento a pavimento, questo materiale è in grado di rendere più robusto il pannello isolante e di proteggerlo dalla presenza di umidità.

TERMOSIFONE: con questo termine si fa riferimento di solito ai radiatori o caloriferi presenti nelle nostre case e che rappresentano quelle componenti dell’intero impianto di riscaldamento che si riscaldano. Il loro riscaldamento avviene per effetto dell’acqua calda che circola al suo interno e che, in questo modo, riscalda l’aria circostante, donando così una sensazione di calore. Solitamente i termosifoni sono realizzati in acciaio, ghisa o alluminio e possono avere diverse dimensioni, a seconda delle esigenze.

 

Un pensiero su “Glossario tecnico

  1. Mahjong

    Ho aspettato molto tempo per leggere qualcosa di così bello e interessante.
    Grazie!

    No votes yet.
    Please wait...
    Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>